giovedì 26 dicembre 2013

LA LIBERA INFORMAZIONE IN UCRAINA

Dal Corriere della sera:

Reporter scomoda pestata, proteste a Kiev

La giornalista, nota per i suoi attacchi al presidente Yanukovich , è stata massacrata di botte

È condanna unanime per il brutale pestaggio che ha provocato una commozione cerebrale alla giornalista ucraina Tetiana Chornovil. La reporter della Ukrainska Pravda ha subito il pestaggio nella notte tra martedì e mercoledì da due uomini. Gli aggressori l’hanno tirata giù dalla sua auto, alla periferia di Kiev, e l’hanno massacrata di botte.
CAMPAGNA DI TERRORE - La giornalista si è sempre distinta per i suoi attacchi nei confronti del presidente Viktor Yanukovich e del suo entourage e per i suoi articoli filo europeisti in cui denuncia la corruzione del regime. Ukrainska Pravda ha pubblicato le immagini video e foto del volto della donna, completamente tumefatto. Si tratta di un’aggressione che ricorda molto l’assassinio di Anna Politkovskaya e che ha provocato manifestazioni di solidarietà a Kiev.  «Non permetteremo che Yanukovich lanci una campagna di terrore contro gli attivisti pro - europei», hanno spiegato gli attivisti.    Un altro attivista pro-europeo Dmytro Pilipets è stato accoltellato Martedì sera Kharkiv ( Est) da ignoti , secondo i media e la polizia . Due sospettati dell’assalto a Tetiana Tchornovyl sono stati arrestati . A dirlo è il ministero degli Interni che ha dichiarato di privilegiare l’ipotesi di una “provocazione “, volta a screditare il governo.    Il presidente ucraino ha incaricato il Ministro degli Interni Vitaly Zakharchenko e il procuratore generale Viktor Pchonka per indagare l’attacco al giornalista.
Commozione cerebrale e traumi per la reporter ucraina picchiata
  • Commozione cerebrale e traumi per la reporter ucraina picchiata   
  • Commozione cerebrale e traumi per la reporter ucraina picchiata   
  • Commozione cerebrale e traumi per la reporter ucraina picchiata   
  • Commozione cerebrale e traumi per la reporter ucraina picchiata   
  • Commozione cerebrale e traumi per la reporter ucraina picchiata
LA CONDANNA DAL CARCERE - L’ex primo ministro e avversario Yulia Tymoshenko dal carcere dove è rinchiusa, si è detta indignata per “ l’aggressione selvaggia “ , accusando Yanukovich di essere responsabile. A condannare l’attacco anche gli Stati Uniti e vertici europei.

Nessun commento:

Posta un commento