giovedì 12 novembre 2015

Allo Ied di Cagliari al via le “Open Lesson”: protagonista gli scatti di Tano D’Amico

L'iniziativa organizzata dall'Associazione Asibiri in collaborazione con Malik è inserita nel programma del progetto Ecologia dell'Informazione.


tano d'amico
Tano D’amico, fotoreporter di fama internazionale aprirà, venerdì 20 novembre (ore 10), il ciclo di incontri Open Lesson, che la sede di Cagliari dell’Istituto Europeo di Design propone in città.
L’iniziativa è stata resa possibile grazie alle Associazioni Malik e Asibiri che, nell’ambito della manifestazione I libri aiutano a leggere il mondo (VI edizione – Il Lavoro nel cuore) e del progetto "Ecologia dell'informazione", hanno invitato il giornalista professionista e fotoreporter, siciliano di nascita, da anni tra le firme più significative di molte testate italiane.
I suoi lavori, che riescono a cogliere la bellezza umana pur nel disagio sociale, sono noti al pubblico della Sardegna grazie ai tanti reportage dedicati all’Isola. I suoi scatti, per esempio, documentano la nascita della classe operaia a Porto Torres e Ottana e le prime lotte sindacali a difesa dei neonati posti di lavoro.
Nella sede cagliaritana dello Ied, Tano cercherà di trasmettere il suo modo di leggere e soprattutto di scrivere la realtà. 
L’incontro con D’Amico è il primo del ciclo di appuntamenti che lo IED offrirà al vasto pubblico che ogni giorno si affaccia nella splendida cornice della villa liberty di Cagliari. Durante l’incontro, Tano D’Amico converserà con gli esperti di fotografia dello Ied Luca Pinna e Ninni Corda.
(Foto di repertorio di Tano D’Amico)

Nessun commento:

Posta un commento